Integrazione alimentare

Avrai sentito dire che una dieta equilibrata è tutto ciò che serve. Non è vero. Il cibo da solo non è sufficiente a garantire un apporto ottimale di nutrienti.

Il fatto che siano scomparse le gravi patologie da carenza vitaminica come lo scorbuto, la pellagra o il rachitismo, viene spesso preso come un dato inconfutabile che la nutrizione moderna ci fornisce tutti i nutrienti che ci servono. Purtroppo è una visione elementare e scorretta. Già nel 1937 il Premio Nobel Albert Szent Györgi sostenne che non avere lo scorbuto non significa assolutamente avere livelli ottimali di vitamina C. Oggi sappiamo bene che il divario tra una carenza tale da generare una patologia e i livelli ottimali necessari per mantenere al meglio la macchina metabolica dell’organismo è davvero enorme. La nutrizione di oggi è ricca di calorie e povera di nutrienti e per questo molti ricercatori sostengono che la maggior parte delle persone sia affetta da microcarenze croniche, non così gravi da creare una malattia acuta ma sufficienti ad accelerare l’invecchiamento e favorire le patologie croniche.

Oggi sappiamo che la maggior parte delle vitamine è fondamentale a 360 gradi. Questo è il caso per esempio della vitamina D, ritenuta un tempo indispensabile solo per la salute ossea e oggi considerata necessaria per il sistema immunitario, per la prevenzione dei tumori, per la salute del cuore e perfino per l’umore.

Viviamo in un'epoca in cui tutti parlano di personalizzazione. È corretto ma spesso ci si dimentica che gli appartenenti alla nostra specie condividono il 99.8% del DNA. Per questo motivo, con il passare degli anni, tutti siamo esposti ad alcuni fenomeni che caratterizzano l'invecchiamento e aumentano la propensione a sviluppare patologie. Infiammazione, ossidazione, glicazione, inefficienza mitocondriale e metabolica, perdita di massa muscolare e ossea e stress sono esempi di fenomeni comuni in ognuno di noi e che possono essere rallentati da un'integrazione intelligente.

È da questo che occorre partire, dagli ingredienti necessari per ottimizzare il lavoro del nostro codice genetico. La personalizzazione è un secondo passo e per essere fatta seriamente deve passare attraverso il rapporto uno ad uno con un medico esperto in materia. 

integrazione@2x

Articoli del blog

Conoscere non basta: sapere non equivale a fare.

Oggi tutti sanno quali sono i cibi salutari ma spesso continuano a mangiare quelli nocivi. Tutti sanno che fare esercizio fisico è essenziale ma molti rimangono comunque sedentari. Le persone non hanno tanto bisogno di aiuto per sapere cosa fare quanto per metterlo in pratica cambiando le loro abitudini.

Un miglioramento reale non richiede solo conoscenze e consapevolezza ma il superamento di ostacoli emotivi e lo sviluppo di una pratica deliberata che porta alla formazione di nuove abitudini. È proprio quello che insegno nei miei corsi, portando esempi reali, pratiche realizzabili e fondando ogni ragionamento su basi scientifiche.

Gratis!

Potenzia la tua salute

Scopri quali sono le basi per vivere bene e a lungo!

In questo corso imparerai a comprendere quali variabili devi controllare per fare vera prevenzione e vivere in modo sano. In mezzo a tanta confusione questo corso ti aiuterà a fare chiarezza su cosa conta davvero per ottimizzare la tua salute.

  • Videocorso
  • 5 lezioni da 20 minuti
  • Obiettivo: un approccio scientifico alla prevenzione

Disponibile a breve

Nutrizione potenziativa

397 €

Nutrizione potenziativa

Trasforma la tua alimentazione per vivere più a lungo

Questo è un corso che rappresenta una pietra miliare del tuo cambiamento. Imparerai nozioni fondamentali per gestire la tua nutrizione, comprendere come usare gli integratori alimentari, come coordinare alimentazione e allenamenti fisici e gli effetti dei diversi metodi di cottura.

  • Videocorso
  • 12 lezioni da 30-40 minuti
  • Forum di discussione con Filippo
  • Obiettivo: imparare a gestire la nutrizione e l'integrazione alimentare

Star bene davvero

Piemme, Maggio 2014

Cosa vuol dire, oggi, star bene? Può essere davvero sufficiente mettersi a dieta, iniziare a correre, iscriversi a un corso in palestra? E perché quasi tutti i nostri buoni propositi in termini di salute e benessere sembrano sempre destinati a naufragare? La verità è che la complessità della vita contemporanea e gli elevati livelli di stress che l’accompagnano azionano in noi comportamenti che contrastano profondamente con quello che sappiamo esser giusto e necessario.