i i i

Un altro contributo per aumentare la confusione

contributo-aumentare-confusione-multivitaminico

Vengono pubblicati ogni anno centinaia di studi che descrivono in dettaglio i benefici di nutrienti e vitamine e che indicano chiaramente l'enorme diffusione delle carenze nutrizionali.

Di tanto in tanto i media, spesso travisando i risultati delle ricerche, parlano di effetti miracolosi e così facendo alimentano false illusioni. Allo stesso modo quando qualche altro studio indica possibili effetti nocivi di qualche sostanza, vitamina o nutriente, si allarma immediatamente il mondo intero parlando di rischi gravissimi.

Sarebbe bene partire da un presupposto fondamentale: qualsiasi terapia deve essere indicata da un medico che abbia valutato la condizione del paziente e giudicato rischi e benefici. Alcune terapia come un multi-vitaminico a dosaggi moderati e un preparato di omega 3 sembrano essere utili alla maggior parte dei soggetti, come indicato anche dagli esperti di Harvard, una delle più prestigiose università americane.

Altre terapie , anche naturali, a dosaggi elevati o in soggetti particolari (come gli anziani) vanno sicuramente decise da un medico. Detto questo, due studi recenti vanno analizzati nel dettaglio visto che hanno attirato così tanta attenzione da parte di giornalisti e lettori.

Non sottovalutare l'effetto che  tutto ciò ha anche sui medici...

CONDIVIDI

Lascia un commento