Rallentare l’invecchiamento cutaneo

08/07/2013

rallentare-l-invecchiamento-cutaneo

Protezione solare per rallentare l’invecchiamento cutaneo? Scopri i risultati dello studio pubblicato sul The Annals of Internal Medicine.

Da tempo i dermatologi di tutto il pianeta raccomandano caldamente di usare creme solari, oltre che per la protezione dai raggi UV, anche per rallentare l’invecchiamento della pelle: per la prima volta uno studio ha provato questa tesi.

La ricerca ha coinvolto 900 soggetti di pelle chiara, nella fascia d’età 25-55 residenti in Australia, dove le persone sono abitualmente esposte al sole per molti mesi l’anno.  La maggior parte dei soggetti presi in considerazione, per proteggersi dai raggi solari, dichiarava di usare solo sporadicamente la protezione solare, mentre i due terzi si limitava ad indossare un cappello. Gli scienziati hanno così ordinato alla metà del gruppo di continuare con le abituali pratiche di prevenzione e all’altra metà di spalmarsi una crema solare, con un fattore di protezione pari a 15, che filtra il 92% dei raggi del sole.

Il risultato, pubblicato sul The Annals of Internal Medicine, ha evidenziato che le persone che avevano utilizzato la protezione solare ogni giorno avevano una pelle più liscia ed elastica rispetto a quelli assegnati a continuare le loro pratiche abituali.

Dallo studio non si capisce però ancora quali siano gli effetti passati i 55 anni di età, quando l’invecchiamento cutaneo diventa inevitabile, nonostante le cautele.

Ricordando sempre che si parla di uno studio effettuato su di un campione di 900 persone, si può quindi evincere che se ci si deve esporre al sole, soprattutto nelle ore più calde, è vivamente consigliato l'uso di una protezione solare, per abbassare le probabilità di sviluppare il cancro alla pelle e per rallentarne l’invecchiamento.

Fonte: http://annals.org/article.aspx?articleid=1691732


Potrebbero interessarti anche