i i i

Le 4 regole per una spesa salutare

le-4-regole-per-una-spesa-salutare

Semplici consigli per riempire il carrello in modo consapevole scegliendo gli alimenti più ricchi di nutrienti.

La partita della sana alimentazione si gioca al supermercato. Infatti, ci si lascia spesso attrarre dall’aspetto di alcuni prodotti senza considerare a sufficienza il loro contenuto in nutrienti e gli effetti sulla salute.

I registi della nostra spesa siamo noi: bisogna essere ben consapevoli delle proprie scelte e di ciò che si decide di mettere nel carrello. Come districarsi quindi nella giungla di prodotti che troviamo al supermercato? Basta seguire queste 4 semplici regole:

1. Mangia il cibo meno elaborato possibile. Il famoso motto “less is more” si adatta perfettamente anche al mondo della nutrizione. Infatti, meno è elaborato un alimento, e quindi più vicino si presenta al suo stato naturale, e più conserva intatti i suoi nutrienti.

2. Non farti ingannare dalla confezione. È bene imparare a leggere le etichette riportate sui prodotti alimentari perché alcune volte le informazioni sulla confezione sono imprecise o incomplete. Per esempio, la dicitura “integrale” viene usata anche per prodotti che non sono del tutto integrali; così come l’attributo di “light” viene dato a cibi poveri di grassi ma ricchi invece di zuccheri.

3. Evita gli additivi. Leggere attentamente le etichette serve anche a sapere quanti e quali additivi sono contenuti nei prodotti. Gli additivi alimentari sono un’ampia classe di sostanze naturali o di sintesi che vengono aggiunte agli alimenti per prolungarne la conservabilità o per migliorarne le caratteristiche organolettiche o semplicemente per potenziarne il gusto. Alcuni di questi additivi non sono salutari come lo sciroppo di mais ad alta concentrazione di fruttosio, i grassi idrogenati o parzialmente idrogenati e i dolcificanti.

4. Evita cibi o ingredienti “funzionali”. Gli alimenti funzionali sono cibi che contengono concentrazioni più elevati di nutrienti dalle comprovate proprietà benefiche, come nel caso delle crucifere o del tè verde. Alcune volte, però, certi cibi artificiali elaborati vengono venduti per “funzionali” e quindi per salutari, ma non bisogna lasciarsi trarre in inganno. Infatti, non significa che caramelle, merendine o biscotti confezionati a cui vengono aggiunti vitamine o sali minerali siano sani in assoluto perché comunque conterranno un eccessivo carico di zuccheri oltre che, magari, diversi additivi.

Volete approfondire il tema della spesa salutare? Scoprite il capitolo dedicato a questo argomento nel libro “Mangia che ti passa”.



 

Lascia un commento