i i i

Integratori alimentari per la bellezza delle donne

Integratori-alimentari-per-la-bellezza-delle-donne

Invecchiare non fa piacere a nessuno. Per le donne in particolare la pressione sociale si fa sentire molto e l’aderire a determinati canoni di bellezza diventa quasi un obbligo.

E con il passare degli anni rimanere in forma diventa sempre più difficile. Bellezza e salute condividono una base comune.

L’elasticità della pelle per esempio dipende molto dalla presenza di proteine strutturali come l’elastina e il collagene che con gli anni si impoveriscono. Rughe e macchie dipendono dall’accumulo di danni dovuti ai radicali liberi tra cui sostanze come la lipofuscina, un insieme di molecole non degradabili che aumenta con l’età.

Nelle donne le rughe, una perdita di elasticità della pelle, capelli meno luminosi, cedimenti a livello delle braccia o delle cosce sono esempi di cambiamenti che incidono negativamente sull’estetica e da lì sull’autostima.

Certamente è saggio imparare ad accettare con serenità i segni del tempo ma può essere indubbiamente utile intervenire a livello dello stile di vita per ridurre la possibilità di accumulare danni.

Il segreto è iniziare il prima possibile, addirittura nell’adolescenza a prendersi cura di sé nel modo corretto.

Il lavoro va fatto a livello di ciascuno dei 4 fondamenti: alimentazione, integrazione alimentare, allenamento fisico e lavoro interiore.

Ottimizzare la nostra vita in ognuna di queste aree può apportare vari benefici a livello della bellezza.

In particolare, un’integrazione alimentare mirata può contribuire a fornire al corpo una carica extra di nutrienti utili a preservare non solo la funzionalità delle cellule ma anche la bellezza dei tessuti.

Va ricordato infatti che la bellezza è espressione di una funzionalità ottimale a livello metabolico e non un concetto astratto e scollegato alla realtà biologica dell’organismo.

Integratori alimentari per donne, cosa sono e a cosa servono

Ci sono numerose sostanze che possono essere utilizzate dalle donne che cercano di migliorare o mantenere la propria bellezza.

Ognuna di queste, pur non rappresentando un miracolo, può contribuire a rafforzare la salute metabolica e da lì, nel tempo, la bellezza della donna.

  1. Vitamina E: si tratta di una vitamina liposolubile con potente azione antiossidante molto utile per la salute della pelle in quanto riduce i danni da raggi UV. Molto utile anche per la salute dei capelli, la dose di integrazione non deve superare le 400 UI al giorno.
  2. Vitamina C: vitamina idrosolubile anch’essa con importanti proprietà antiossidanti ma capace anche di stimolare l’attività dei fibroblasti, le cellule che producono collagene. La vitamina C va integrata a 500-1000mg al giorno.
  3. Collagene: si tratta della proteina più importante del corpo e fondamentale per la salute la bellezza della pelle. Il dosaggio di integrazione dipende dal prodotto scelta.

    È necessario utilizzare una sostanza che venga assorbita correttamente a livello gastrointestinale.
  4. Curcumina: si tratta della sostanza che fornisce le proprietà antinfiammatorie alla curcuma e risulta essere utile per rallentare il fenomeno del cosiddetto “inflamaging”, ossia l’infiammazione cronica di basso grado che accelera il processo di invecchiamento.

    Anche in questo caso il dosaggio dipende dalle caratteristiche del prodotto. In genere 600-800 mg di estratto standardizzato sono più sufficienti.
  5. Probiotici: sappiamo che la salute sistemica dipende in larga misura dalla funzionalità del tratto gastrointestinale. I batteri che popolano il nostro intestino sono dei potenti alleati capaci di mantenere al meglio la funzionalità del sistema immunitario.

    In particolare la bellezza della pelle può essere regolata dalla salute intestinale. L’integrazione dovrebbe essere fatta con circa 10 miliardi di batteri attivi al giorno.
  6. Carotenoidi e polifenoli: sono fondamentali antiossidanti con proprietà protettive spiccate nei confronti della pelle.

    I più importanti sono betacarotene, licopene, astaxantina, zeaxantina, catechine e flavonoidi. Il modo migliore per garantirsi un elevato apporto è quello di aumentare il consumo di verdure e frutta o di assumere un integratore che fornisca un mix di queste sostanze.

Mano a mano che la donna si avvicina alla menopausa possono diventare utili altri integratori:

  1. Vitamina D: per ottimizzare l’assorbimento di calcio e la salute ossea e potenziare la funzionalità immunitaria.
  2. Vitamina K2: attiva l’osteocalcina, la proteina che permette al calcio di depositarsi nelle ossa riducendo la calcificazione di altri tessuti come le arterie.
  3. Isoflavoni di soia: utili per controbilanciare il calo degli estrogeni in quanto hanno azione estrogeno-simile su alcuni tessuti come l’osso e contrastano le vampate.
  4. Melatonina: può agevolare il sonno che risulta disturbato spesso a causa del calo degli estrogeni e alla presenza di vampate.
  5. 5-idrossi-triptofano: come precursore della serotonina migliora il tono dell’umore che risulta spesso ridotto a causa dei cambiamenti ormonali.

Altre condizioni della donna che possono richiedere un’attenzione particolare sono la gravidanza e l’allattamento dove risultano importanti l’acido folico, gli omega 3 (in particolare il DHA) e un multivitaminico.

Attenzione però che in gravidanza qualsiasi forma di integrazione va discussa con il medico. Allo stesso modo è bene consultare il medico in caso ci siano patologie in corso o vengano assunti dei farmaci. Anche gli integratori più sicuri in queste condizioni possono dare effetti sfavorevoli.

Questi sono solo alcuni consigli. Se vuoi veramente imparare a coordinare alimentazione e integratori hai bisogno di un corso che ti guidi attraverso le regole scientifiche, questo corso si chiama "Nutrizione potenziativa". 

 

Inizia il corso "Nutrizione potenziativa"

 

CONDIVIDI

Lascia un commento