I problemi di salute associati all'obesità

Obesità e sovrappeso comportamento dei problemi di salute che aumentano i fattori di rischio di malattie più o meno gravi. L'obesità soprattutto è una condizione legata a uno stile di vita alimentare scorretto prolungato nel tempo e a una mancanza di attività fisica.

Il peso eccessivo e non controllato può causare:

Sulle modalità di valutare il peso forma e stabilire se si è obesi o in sovrappeso ho già scritto nell'articolo: Come raggiungere e mantenere il peso forma.

Diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 (non insulinodipendente) è legato all'eccesso di zucchero (glucosio) contenuto nel sangue. L'anamnesi della storia familiare può rilevare i fattori di rischio in concorrenza con uno stile di vita troppo sedentario e un'alimentazione scorretta.

Nei paesi con un'economia di tipo consumistico il diabete di tipo 2 è comune tra le persone in sovrappeso e obese. Secondo alcune ricerche la causa non è da ricercarsi in una semplice correlazione, può essere che la condizione di sovrappeso renda le cellule più resistenti all'insulina, lasciando circolare lo zucchero nel sangue anziché essere assimilato come dovrebbe capitare in un contesto normale. Questo porta a un decadimento precoce dei processi cellulari, abbassando l'aspettativa di vita. Se sei a rischio di diabete 2 sia per la storia familiare, sia per l'eccesso di peso duraturo nel tempo, conviene intraprendere un percorso di eliminazione di tutto il grasso in eccesso.

Ipertensione

La pressione sanguigna si può definire come la forza che il cuore utilizza per spingere il sangue contro le pareti dell'arterie. Il cuore deve lottare con la forza di gravità ma anche contro gli ostacoli frapposti dall'organismo. Un corpo in sovrappeso richiede più spinta e l'ipertensione è un nemico subdolo e silenzioso che nel tempo provoca malattie più o meno gravi.

Il sovrappeso carica i reni di lavoro incidendo sulla pressione. Ho dedicato l'articolo Come abbassare la pressione in modo naturale, nel quale puoi trovare dei consigli pratici e immediati per far scendere i valori e riportarli nel loro alveo naturale.

Per incidere significativamente sulla pressione puoi intraprendere un percorso di dimagrimento, scegliendo un piano nutrizionale più sano ed equilibrato.

Malattie cardiovascolari e ictus

Il cuore è l'organo preposto alla circolazione sanguigna, fondamentale per tutti i processi cellulari del nostro organismo. La sua salute pertanto è indispensabile per vivere a lungo e in modo sano.

Le cardiopatie sono di vario tipo, come ad esempio il restringimento delle vasi sanguigni. Malattie comuni e gravi (inserite tra le prime cause di morte in tutti i paesi) sono l'attacco cardiaco, l'aritmia grave, l'insufficienza cardiaca, l'angina pectoris, le ischemie.

L'ictus al cervello è debilitante nel migliore dei casi, ma se non si interviene rapidamente può portare alla morte (dovuta all'interruzione del flusso sanguigno nel cervello). Come nel caso di un'ischemia causata da un coagulo di sangue che blocca il flusso sanguigno. In altri casi può portare a un'emorragia interna.

Perdendo peso puoi evitare la pressione alta e la formazione di placche all'interno delle arterie, che ostruiscono la circolazione.

Tumori

Il cancro insorge quando le cellule di un organo, come ad esempio il colon, crescono in modo abnorme. Dalla sede iniziale il tumore può estendersi ad altri organi, mettendo in serio pericolo l'organismo. Dopo i problemi cardiovascolari, il tumore è la seconda causa di morte in tanti paesi come l'Italia.

Tumori associati al sovrappeso sono:

  • tumore alla mammella (nelle donne dopo la menopausa)
  • tumore al colon e al retto
  • tumore ai reni e alla cistifellea
  • tumore al fegato
  • tumore all'endometrio (il rivestimento dell'utero)

Chi è sovrappeso deve rivedere il proprio stile di vita, dal momento che dietro i chili in più in eccesso si nasconde una cattiva alimentazione e una mancanza di attività fisica. L'alimentazione scorretta incentrata sul cibo spazzatura, sull'eccesso di carni rosse e sugli insaccati può favorire l'insorgenza di alcuni tumori; l'assenza di attività fisica indebolisce l'organismo nel tempo.

Steatosi

Il fegato è la principale ghiandola del nostro organismo. Le sue funzioni sono talmente tante e complesse che è inutile riportarle qua. È collegato all'apparato digerente, fa da spazzino, produce i globuli rossi e la bile, fondamentale nell'assimilazione dei grassi.

Purtroppo è anche fragile, molto esposto, può subire numerosi attacchi a causa di uno stile di vita errato (ad esempio l'eccesso di fumo e di alcol). Una condizione frequente nelle persone in sovrappeso è quella del fegato grasso, dovuta all'accumulo di trigliceridi.

Dietro la steatosi c'è una scarsa digestione dei grassi, un eccesso di alcol, di carboidrati e di grassi. Riequilibrare l'alimentazione neutralizzando gli effetti nocivi della mancanza di moderazione, può aiutare nel tempo a riportare il fegato alle dimensioni normali, rendendolo più efficiente.

Altre malattie e condizioni legate all'obesità

Malattie ai reni, osteoartriti e apnee notturne sono condizioni legate all'obesità. Nel caso delle osteoartriti, che causano dolore alle giunzioni e rigidità nelle articolazioni, è facile capire il motivo. Lo scheletro umano è fragile (basti pensare alla ricorrenza delle distorsioni e delle fratture) e non è fatto per sopportare tanto peso. I problemi si estendono facilmente alla zona lombare e alla schiena.

Le apnee notturne sono delle pause involontarie nella respirazione che avvengono durante la fasi del sonno. Possono essere legate a condizioni particolari, come l'ostruzione del setto nasale, ma spesso una causa è proprio il sovrappeso. L'eccesso di grasso nel collo può comportare una restrizione delle vie respiratorie che potrebbe dare la stura ad eventuali infiammazioni.

Anche i reni possono essere appesantiti nel loro carico di lavoro. Tieni conto che sono i responsabili della pressione sanguina troppo alta, in caso di insufficienza renale. Anzi, il collegamento tra pressione alta e funzionamento dei reni è molto interessante e dovrebbe far riflettere:

Con la pressione alta i vasi sanguigni diventano più spessi e si restringono. Questo restringimento danneggia i vasi sanguigni presenti nei reni, con la conseguenza che i reni aumentano la secrezione di renina (un enzima preposto alla regolazione della pressione) che comporta la ritenzione di sodio che, a sua volta, fa alzare la pressione. Questo circolo vizioso ovviamente è destinato a comportare altri problemi nel tempo.

Per far soffrire meno i reni è opportuno regolarsi nel consumo di sale, di zucchero e tenere sempre sotto controllo la pressione.

L'eccesso di peso in gravidanza aumenta le chance di sviluppare il diabete gestazionale o alzare la pressione sanguigna è un segno clinico che potrebbe essere ascrivibile alla preeclampsia, accrescendo le possibilità di dover ricorrere a un taglio cesareo (con relativi tempi di recupero post-parto).

Per concludere...

L'obesità è un problema di non poco conto che può svilupparsi fin dalla tenera età, e ripetersi con schemi comportamentali simili nell'età adulta (mangiare troppo e male, condurre una vita troppo sedentaria, abusare di fumo o di alcol). Una condizione che associata ad altri fattori (ambientali, genetici) può purtroppo elevare l'incidenza dei fattori di rischio.

Per questo motivo, non può esserci consiglio più importante di quello di regolarsi nell'alimentazione e adottare uno stile di vita attivo, non sedentario, al fine di potenziare la tua salute e metterti al riparo dalle malattie più pericolose per te e per chi ti circonda.

INIZIA A POTENZIARE LA TUA SALUTE

Filippo Ongaro

AUTORE

Filippo Ongaro

Ex medico degli astronauti, ideatore del Metodo Ongaro® per l'alta prestazione e la crescita personale.

Lascia un tuo commento