i i i

Consigli per dormire meglio

consigli-per-dormire-meglio

Il sonno è fondamentale non solo per la salute ma anche per un completo benessere fisico e psichico. Il nostro corpo e in particolare il cervello hanno bisogno del sonno per smaltire lo sforzo indotto dalla giornata e lo stress che inevitabilmente ci colpisce in particolare oggi vista la vita frenetica che conduciamo.

L’insonnia incide negativamente sulla salute ma anche sul tono dell’umore e sulla concentrazione, rendendo le giornate difficili da gestire. Del resto è capitato a tutti di perdere una notte di sonno e di sentirsi addosso un profondo disagio se non un vero e proprio malessere il giorno successivo.

La maggior parte delle persone ha bisogno di almeno 7-8 ore di sonno per recuperare completamente e questo deve essere di qualità e possibilmente senza risvegli.

Sintomi della privazione del sonno

Il sintomo principale della privazione di sonno sono ovviamente la sonnolenza e la stanchezza. Ma a queste possono associarsi una serie di ulteriori segnali: irritabilità, ansia, depressione, ipertensione, tachicardia e perfino difficoltà relazionali con partner e famiglia possono essere conseguenze di una costante privazione del sonno.

A questi sintomi va ad aggiungersi un generale malessere che porta spesso la persona a cercare compensi i cibi malsani, fumo, alcol o droghe. Con il tempo, l’insonnia può perfino portare a disturbi neuropsichiatrici più seri.

Escludendo quelle situazione in cui l’insonnia è causata da un disturbo fisico (dolore, mancanza di respiro per esempio), alla base del dormire vi è una condizione di ipervigilanza ossia di tensione eccessiva. Il sonno rappresenta un momento di vulnerabilità massima, in cui la persona incosciente è di fatto esposta ad ogni genere di pericolo. Il soggetto ipervigile inconsapevolmente percepisce pericolo e quindi mantiene uno stato di allerta che non permette di addormentarsi o che favorisce risvegli frequenti.

Ansia e pensieri negativi sono quindi fattori importanti ma esistono anche altre possibili concause. Mangiare tardi per esempio e coricarsi senza aver digerito, guardare la sera film o programmi che creano agitazione, prendersi cura di aspetti della propria vita che creano tensione (gestione finanziaria per esempio) prima di andare a letto, non curare il comfort di materasso e cuscino, avere una cattiva areazione della camera da letto o stare connessi a internet o esposti a schermi fino a poco prima di provare ad addormentarsi sono tutti fattori che peggiorano la qualità del sonno.

A volte l’insonnia diventa grave e cronica ed è necessario ricorrere ai farmaci. Gli effetti collaterali dei sonniferi sono infatti certamente minori degli effetti deleteri della mancanza di sonno. Tuttavia se si interviene precocemente molto spesso non è necessario arrivare all’uso dei farmaci.

Gli interventi per migliorare il sonno possono essere fatti per lo meno a 3 livelli:

  1. Eliminare i disturbi in camera da letto: è importante garantirsi che sia sufficientemente buio, che ci sia silenzio e che la camera da letto non sia trasformata in un luogo di intrattenimento dove mangiare o guardare film. Il materasso e il cuscino devono essere comodi (meglio se a memoria di forma) e l'aerazione deve essere ottimale.
  2. Mangiare meglio per dormire meglio: le proteine tendono a favorire la produzione di catecolamine e dunque favoriscono la concentrazione e il risveglio. I carboidrati invece favoriscono la produzione di serotonina e quindi il sonno. Quindi per chi soffre di insonnia la cena dovrebbe prevedere sempre una buona dose di carboidrati come cereali integrali o patate.
  3. Prendere prodotti naturali che facilitano il sonno: esistono molti prodotti naturali che favoriscono il sonno tra cui la melatonina, la valeriana, l’ashwagandha. Visto il loro profilo di sicurezza possono essere provati nel caso non si faccia uso di farmaci.

Dormire bene è un piacere oltre che un fantastico modo di avere energia e entusiasmo durante la giornata. La stanchezza non deve caratterizzare le nostre giornate riducendo la possibilità di vivere una vita a pieno.

Non perderti nemmeno più un secondo delle tue giornate, impara ora a superare la stanchezza, l'irritabilità e l'ansia. Clicca sul bottone nell'immagine qui sotto per ritrovare le tue energie!

Impara a superare la fatica con strategie scientifiche  Ritrova energia e vitalità Voglio imparare <https://www.filippo-ongaro.com/video-corso-supera-la-fatica>

CONDIVIDI

Lascia un commento