i i i

Cioccolato extra fondente, il nostro “amico del cuore”

Cioccolato-extra-fondente

Un recente studio confermerebbe gli effetti positivi del cioccolato fondente sul sistema cardiocircolatorio.

A Pasqua è possibile concedersi un po’ di uovo di cioccolato purché sia extra fondente. Infatti, il cioccolato con una percentuale di cacao compresa tra l’85 e il 99% è ricco di polifenoli, dei potenti antiossidanti che ci proteggono da alcune malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. Non solo, una recente ricerca dimostrerebbe che il cioccolato fondente è benefico non solo per il cervello ma anche per il cuore.

Secondo un gruppo di ricercatori della Wageningen University, nei Paesi Bassi, il cioccolato extra fondente rappresenterebbe un valido aiuto per favorire la flessibilità delle arterie e ostacolare la formazione di placche aterosclerotiche.

Questo studio, pubblicato sul numero di marzo 2014 del The FASEB Journal, ha coinvolto 44 uomini di mezza età in sovrappeso che sono stati seguiti per diverse settimane durante le quali hanno consumato ogni giorno 70 grammi di cioccolato extra fondente. I risultati della ricerca dimostrerebbero che il cioccolato con un’alta percentuale di cacao riesce a migliorare il funzionamento del sistema cardiocircolatorio e a ridurre il rischio di quelle condizioni che sono all’origine dell’aterosclerosi. Questo studio si inserisce nel sempre crescente filone di ricerche che individuano nel cacao puro, o nel cioccolato extra dark, un efficace integratore alimentare cardioprotettivo e antiossidante.

Vuoi imparare a sfruttare meglio le proprietà degli alimenti?  Scopri come farlo in modo scientifico Sì, lo voglio  <https://www.filippo-ongaro.com/video-corso-nutrizione-potenziativa>

CONDIVIDI

Lascia un commento