i i i

Le 10 parole chiave della sana alimentazione

le-10-parole-chiave-della-sana-alimentazione

Un nuovo decalogo di regole da seguire per cambiare, in meglio, il proprio modo di nutrirsi e seguire un percorso nutrizionale all'insegna della alimentazione corretta.

Molto spesso non è facile orientarsi nel variegato mondo delle diete e dei consigli alimentari. Tra teorie e contro teorie, esistono però delle indicazioni alimentari che si possono considerare “universali” perché sono frutto di conoscenze confermate da innumerevoli studi e che si possono dare per assodate. Questi principi di sana alimentazione sono riassunti in 10 parole chiave:

1. Acidi grassi: se da un lato vanno eliminati i grassi idrogenati e ridotti quelli saturi, dall’altro è bene aumentare l’apporto di acidi grassi polinsaturi (soprattutto gli omega 3) e monoinsaturi per beneficiare delle loro proprietà preventive.

2. Acqua: per mantenere efficiente la macchina metabolica è consigliabile bere dai 2 ai 3 litri di acqua al giorno.

3. Cereali 100% integrali: devono essere introdotti nella propria alimentazione in sostituzione degli zuccheri e dei cereali raffinati che devono essere eliminati o drasticamente ridotti per evitare di mettere sotto stress i meccanismi di produzione dell’insulina e di regolazione della glicemia.

4. Cibi alcalinizzanti: l’azione acidificante delle proteine animali può essere controbilanciata con il consumo di alimenti alcalinizzanti come frutta e verdura.

5. Consapevolezza: è fondamentale saper scegliere con cura gli alimenti che si andranno a consumare, soprattutto se di origine animale. È bene, quindi, che la carne provenga da allevamenti non intensivi e biologici e che il pesce sia pescato, possibilmente nostrano e di piccola taglia.

6. Fibre: con un’alimentazione ricca di frutta, verdura e cereali integrali è possibile fornire al proprio organismo il giusto apporto di fibre per migliorare la salute dell’intestino e ridurre l’assorbimento di zuccheri e grassi.

7. Macronutrienti: il loro apporto deve essere corretto attraverso la riduzione dei carboidrati, l’aumento delle proteine (anche vegetali) e il mantenimento del consumo di grassi anche durante le diete dimagranti.

8. Micronutrienti: bisogna assicurare al corpo il giusto livello di vitamine e altri micronutrienti anche attraverso l’assunzione, sempre su consiglio e sotto controllo medico, di integratori alimentari.

9. Pasti frequenti: il metabolismo va mantenuto attivo mangiando poco e spesso, senza dimenticare di fare uno spuntino sano ogni 2-3 ore, e riducendo il consumo di alimenti ipercalorici.

10. Potassio: è necessario ristabilire il giusto rapporto tra sodio e potassio, per questo è bene eliminare prodotti industriali salati e favore di frutta e verdura fresche.

Vuoi imparare a costruire un piano alimentare corretto?  Scopri come farlo in modo scientifico Sì, lo voglio  <https://www.filippo-ongaro.com/video-corso-nutrizione-potenziativa>

CONDIVIDI

Lascia un commento